Crea sito

Il Natale ideale

Il Natale è una festa che celebra la nascita di Cristo e viene festeggiato in tutto il mondo. E’ aspettato da tutti, sia dai bambini che dai più grandi, ma molti hanno già dimenticato il suo vero significato. Per queste persone è solo un giorno più speciale degli altri, però solo perché si ricevono i regali, si mangiano tanti dolci e ci si incontra in famiglia. Invece il Natale non è solo questo. Questo è solo il significato che ha assunto con il passare del tempo, in una società preoccupata solo di se stessa.
Dovrebbe essere però un periodo in cui al di là della religione che si professa si cerca di essere più buoni, di pensare anche agli altri e di aiutare quelli più bisognosi, dando dimostrazione che esiste ancora la solidarietà e l’altruismo, in un mondo pieno di guerre, odio, razzismo e violenza. Ogni giorno si sentono terribili notizie su quello che accade nel mondo, sia dai telegiornali, dai giornali, che dalla radio. Ormai non ci facciamo più caso. Invece dovremmo soffermarci a pensare a un modo per aiutare i più bisognosi, anche nel nostro piccolo, per ricevere la soddisfazione di aver fatto qualcosa di buono e vedere la gioia sul viso della persona che si aiuta, che ci ripaga per quello che abbiamo fatto. Ci sono persone che lo fanno, ma sono solo una minoranza. Per tutti gli altri il Natale è solo ricevere tanti regali, cose materiali, che dopo un po’ di tempo si lasciano da parte e si dimenticano; alcuni sono perfino scontenti di non aver ricevuto quello che volevano, ma non viene in mente a nessuno che ci sono molti bambini nel mondo che per Natale non hanno niente da mangiare e forse neanche una famiglia.
Secondo me il Natale dovrebbe trasmettere un messaggio di pace al mondo, poiché è anche questo il significato della nascita di Gesù.
Questo Natale per esempio io, così come molti altri ragazzi della società di pallavolo, ho portato un regalo, che insieme agli altri è stato distribuito ai bambini di orfanotrofi o ad altri bambini poveri, che così sono potuti essere più felici il giorno di Natale. Se ogni persona facesse qualcosa di simile penso che il mondo sarebbe più bello. Poi la guerra è un altro problema che a Natale non finisce, ma continua come se niente fosse continuando a distruggere, a provocare morte e sofferenze in molte famiglie. Nella storia dell’uomo sono sempre state fatte le guerre, che non hanno portato mai niente di buono, ma gli uomini non hanno imparato da tutto ciò e invece di capire che è molto meglio cercare di vivere in pace, continuano ancora oggi a combattere tra di loro. Per me i capi di stato dovrebbero capire che la guerra, l’odio non sono una bella cosa o un gioco. Il Natale è proprio il momento ideale per riflettere e capire che non serve a niente e si deve invece cercare di spendere i soldi impiegati per fare la guerra, per cause più giuste, come la fame nel mondo e molte altri problemi della società moderna. Questo sarebbe per me il Natale ideale.